Riflessioni sul reale – o almeno ci si prova

Scrivo questo articolo per riassumere alcune cose che penso da qualche tempo, cose che mi hanno portano lontano da persone, ambienti, gruppi che tuttora stimo, ma che non posso non ritenere, per questo, meno valide, quantomeno come rimessa in discussione.

Si tratta di cose importanti per la vita di tutti noi, quindi penso possano interessare, potenzialmente, tutti.

Le ho scritte ad una persona precisa, ma è un avvio di dialogo con chiunque.

Come per tutti, credo, non si tratta solo di “farina del mio sacco”, ma la macinatura è tutta mia – anche perché a conclusioni simili si arriva per strade, con tempi e modi diversi, e pure litigando, con se stessi e anche con chi è d’accordo. Figurarsi con gli altri.

Come sempre, premetto le mie lacune – la mia è una formazione letteraria, quindi su praticamente tutto il resto sono autodidatta. Se c’è, fra i lettori, qualcuno meglio istruito di me in quanto a economia, politica, sociologia, è invitato a correggermi, senza scandalizzarsi se a volte, per arrivare al punto, sono un po’ “grossolana”. Ah, preciso anche che per “più istruito” non intendo per forza un titolato professore – l’ambito accademico, ne sono convinta, può egualmente dare strumenti quanto menomarli.

Buona Lettura.

Continua a leggere

Restiamo umani, restiamolo intelligentemente – Ancora su profughi, Germania e strumentalizzazione pericolosa dei buoni sentimenti

Le immagini dell’arrivo dei profughi in Germania hanno colpito tutti. Non so a quanti, però, sia salito parallelo alla commozione anche un certo sentore, un “hm hm” di fastidioso sospetto. E tutti quegli uomini e donne, ragazzi e ragazze così altruisti, impegnati nel trasbordo dei migranti da un Paese all’altro, a proprie spese e a proprio rischio…come possono non essere qualcosa di importante, di positivo e umano? Un cambiamento, comunque sia, rispetto al razzismo di Stato, alla xenofobia più bestiale. Continua a leggere

Sta per iniziare l’operazione Amberlight: DIFFONDETE!

Dal 1 al 15 aprile è previsto un aumento delle retate in tutta Europa. I luoghi maggiormente interessati saranno: – stazioni – aeroporti – bus – metro – porti – autostrade – treni – snodi di transito – mercati – frontiere interne alla Fortezza Europa. La notizia della prossima “Operazione Amberlight” sta circolando pochissimo […]. Avvisiamo più persone possibile. Portiamo la solidarietà in strada. Respingiamo insieme le retate. Gli unici stranieri sono gli sbirri nei quartieri. Nell’ultimo documento rilasciato da Statewatch […] si precisano alcuni punti, non chiariti in precedenza, sulla prossima operazione “AMBERLIGHT 2015″: DATE dell’Operazione – l’operazione AMBERLIGHT è prevista nel periodo 1-14 aprile 2015 o dal 18 al 30 Aprile 2015 OBIETTIVI – Lo scopo dell’attività “AMBERLIGHT 2015″ è quello di intensificare i controlli alle frontiere […] e si propone di raccogliere informazioni sugli “overstayers “(cittadini di paesi terzi) alle frontiere aeree esterne (per overstayers si intendono le persone che soggiornano oltre il periodo previsto da un visto o un permesso di soggiorno, oltre che le persone senza documenti) ATTUAZIONE – Sono previsti controlli alle “frontiere aeree” degli stati membri e dei paesi associati all’accordo di Schengen, cioè negli aereoporti. Tuttavia si specifica che, come nelle precedenti operazioni, c’è la “possibilità di estendere i controlli anche alle frontiere marittime e terrestri, su richiesta della maggioranza degli stati membri.” In quest’ultimo caso i controlli si concentrerebbero, come nell’ultima operazione Mos Maiorum, anche sui treni diretti negli altri paesi europei, nelle stazioni , ai valichi di frontiera e lungo le strade ed autostrade che collegano i vari paesi europei.

Polvere da sparo

Era solo l’ottobre 2014 quando l’operazione Mos Maiorum si è svolta in tutti i paesi europei,
una full immertion di retate contro i migranti durata 13 giorni, che ha toccato tutti i porti, le stazioni e i punti di passaggio delle persone in movimento, legale o illegale.
Non era certo la prima di queste operazioni su scala europea e tra pochi giorni inizierà l’ennesima operazione, che vede la comunità europea e le sue polizie, in collaborazione con Frontex, impegnate dal 1 al 15 aprile in controlli, fermi, retate: si chiamerà Operazione Amberlight .
Lo scopo è facile da intuire: reprimere, arrestare quanti più irregolari possibile usando la solita scusa della raccolta di informazioni sulle rotte migratorie

SCARICA, STAMPA E DIFFONDI IL VOLANTINO IN ALTA RISOLUZIONE.
Il blog Hurriyya, che diffonde questo volantino e le informazioni riportate qui sotto, ci informa che presto questo volantino sarà tradotto anche…

View original post 352 altre parole

Strage di realtà

Bisogna spazzare via i chiacchiericci, le confusioni, gli annacquamenti di senso che, proprio nel momento del dramma, riescono con più facilità. E per questo, naturalmente, le istituzioni, le cariche, i partiti, le congreghe, i detentori dei poteri grandi o piccoli, martellano, si accorano, esprimono – reiterando, approfondendo lo svuotamento di senso, l’alienazione linguisticica e concettuale. Continua a leggere

Gli immigrati – problema, risorsa o vaffanculo agli “altri”?

Da questo articolo apprendiamo che gli immigrati ci costano 100milioni…ma ce ne fruttano 6miliardi e dico 6 e mezzo.

Non che questi discorsi mi piacciano, quasi che l’accoglienza debba essere legata solo alla convenienza – ma lasciamo stare me, pensiamo agli altri, quelli che credono gli immigrati siano tanti quasi quanto gli italiani. E invece siamo “fermi” al 7% della popolazione. Continua a leggere