“Il comunismo come verità e seduzione”

Un bell’articolo del filosofo Enrico Donaggio, da Alfabeta.

Lo consiglio a tutti e lo consiglio tanto vivamente che ve l’ho riassunto – così manco la scusa del poco tempo o della poca voglia, avete! Continua a leggere

Da Giap: “Quello che Cristicchi dimentica. Magazzino 18, gli «italiani brava gente» e le vere larghe intese”

Qualche stralcio dal bel post pubblicato sul blog dei Wu Ming, in cui lo storico Piero Purini recensisce l’imbarazzante “spettacolo” del presunto cantante impegnato Cristicchi – come se nominare questioni spinose a casaccio (i matti, il G8…) volesse dire renderne fuibili le basi, la partenza, al vasto pubblico. Certo ci vogliono spalle ben più larghe per approfondire le questioni che davvero sono ostiche; seguire quelle che destano scalpore e “sensibilizzare” ossia scatenare l’indignazione facile, invece, è un gioco da ragazzi.

Continua a leggere

Mandela il black-block

« Unitevi! Mobilitatevi! Lottate! Tra l’incudine delle azioni di massa e il martello della lotta armata dobbiamo annientare l’apartheid! » “Mandela stesso fu addestrato militarmente in Algeria, nel 1962 […]. L’ANC allora decise di continuare la sua protesta ma con metodi violenti e per questa ragione venne fondato lo MK (Lancia della Nazione). Il 16 dicembre 1961 l’ANC pubblicò un manifesto, che venne esposto principalmente nelle are dei neri, nel quale spiegava dettagliatamente la sua strategia violenta contro le istituzioni governative della RSA a mezzo di atti di sabotaggio. Continua a leggere