Stile di vita gipsy

Inauguro l’hashtag #stiledivitagispy!

Viene da una discussione nella quale mia madre, cercando di trovare un sinonimo per “del cazzo” a causa dell’effetto osmotico che la mia psicoterapia sta esercitando su di lei, ha proferito la frase: “Sai che a me non piace il tuo stile di vita così, ecco, il tuo stile di vita…il tuo stile di vita gipsy!!!”

Sarà una rinnovata pratica d’esorcismo, atta scongiurare i temibili, atavici giudizi parentali e altrui mettendo in ridicolo da soli le proprie, chiamiamole così, specificità.

Si comincia – perle mie e altrui!

“Non pulire mai a fondo il buco del lavandino”, imperdonabile #stiledivitagipsy.


“Lavare i pavimenti di casa con l’acqua usata per fare il bagno” [calma, questo lo fa mio nonno] #stiledivitagipsy


“Accorgersi di non avere più mutande bianche…ma non perché ne hai perse” #stiledivitagipsy


“Dirsi ‘stasera dormo presto, domani devo lavorare’ e illudersi di riuscire ancora a farlo all’una di notte” #stiledivitagispy


“Mangiare un’insalata in camera, all’arrivo della madre nasconderla in un armadio…e nell’armadio, una settimana dopo, trovare un festival delle muffe” #stiledivitagipsy: vintage.


“Consumare pasti discutibili sul pavimento della camera da letto” #stiledivitagispy.


“Dimenticare una t-shirt sul fondo del cesto del bucato…e trovarla puntellata di muffa” #stiledivitagispy.


“Fare tante belle foto di viaggio…e alla seconda tappa accorgersi di aver lasciato la macchina fotografica sul tavolo dell’ultimo bar” #stiledivitagispy.


“Affannarsi per mezzora cercando di aprire il baule dell’auto, rinunciare e scoprire poi di aver aperto il cofano” #stiledivitagispy (oh, non era la mia!)


“Dimenticare un’intera borsa sulla panchina di un parco, andare a cena e accorgersene solo dovendo cercare il portafoglio” #stiledivitagispy


“‘Ci sentiamo dopo’,
‘Va bene!’.
Fu così che passarono due giorni e mezzo. Beh, per essere dopo, è dopo” #stiledivitagispy include moroso sciallo.


“Decidersi finalmente a fare le pulizie serie, piazzare tappeti e coperte a prendere aria nell’ingresso, su una sedia; accorgersi che la sedia ha bloccato la maniglia della porta a vetri. Aspettare con vera ansia il moroso”, più #stiledivitagispy di così si muore – di stenti chiusa in casa.


“Avere in una mano la busta della spazzatura, nell’altra il pranzo; avvicinarsi al cassonetto intenzionate a buttare la spazzatura. Buttare il pranzo” può essere definito #stiledivitagispy o occore un hashtag stiledivitasvampy?


“Avere una mela in una mano, il cellulare nell’altra; avvicinarsi al lavandino intenzionate a lavare la mela. Lavare il cellulare” può essere definito #stiledivitagispy, o occore un hashtag stiledivitasvampy?


“Fare benzina con il motore della macchina acceso” #stiledivitagispy – e non rompete, l’ha fatto un uomo!


“Cercare di aprire un diffusore con una mano sola, pensare che forse è meglio farlo dopo. Troppo tardi: il diffusore si apre, ma sulla mia maglietta” #stiledivitagipsy – o anche: bagno nel diffusore.


“L’eziologia della scoliosi è ancora ignota, molte le ipotesi tra le quali la matrice psicosomatica”….eccerto. Più lo #stiledivitagispy con casa ad umidità 90%, divanoletto più divano che letto, cuscino Ikea, compulsione allo schioccamento e stiamo appost’!


“‘Ma svuotalo e lascia che si scongeli…’

‘Mannò, ci vuole troppo tempo…prima sbrino un po’ col cacciavite’.
Fumata bianca. Frigo da buttare”, ricordando una costosa situazione di #stiledivitagispy.


Perla datata, ma d’immutata purezza.

Parigi, sera.
Amica 1: “Giu, stasera ci sono gli Afterhours!”
Amica 2 fan degli Afterhours, al telefono: “Che si fa stasera? Qualcosa di particolare?”
Moi: “Macché, ci prendiamo solo un after-hours…”
#stiledivitagipsy ante-litteram, della serie: non capisco un cazzo, ma un drink sono sempre pronta a farmelo.


“Come mai il tuo computer è così sporco?” – bel bambino che in treno ti fai i fatti miei, fatta la domanda datti la risposta: #stiledivitagispy.


“Riuscire a perdere continuamente e irrimediabilmente l’inimmaginabile. In un buco di c**o di casa di manco 35 m2” #stiledivitagispy is back.


” ‘Hai messo lo zucchero anche al mio caffé?’
‘Sì’
‘Ok, grazie’
‘…ma perché mescoli la mia tazzina vuota?’ –#stiledivitagispy domenicale. Scialli, bisogna stare sciaaalli.


“Non lavi mai bene le pentole” – #stiledivitagispy, o anche: dead moroso talking.


“C’è gente che alle 10 di sera già dorme. Io alle 10 di sera cucino le lenticchie” #stiledivitagispy.


“Ricevere in regalo un ferro da stiro. Ritrovarlo dopo 2 anni sul fondo dell’armadio” #stiledivitagispy.


“Infilare il piumone nel sacco lavato: dopo 4 giorni, l’impresa è ancora troppo ardua…piumone senza sacco, sacco a lato, così, a farmi compagnia” – sempre nuovi contributi. ‪#‎stiledivitagipsy‬ will never die!


“Il meno affidabile (iper-eufemismo…) dei partecipanti a Cross-Point mi dice:

‘Juuulia…è meglio che togli nome Cross-Point da tue chiavi…così QUANDO le perdi no abiamo problemi’ “.
Fatalistica accettazione dello ‪#‎stiledivitagipsy‬, o anche: mettiamoci almeno una pezza.


“Preparare il borsone zeppo di salviette, teli e biancheria varia appena lavata e stirata dietro l’auto, aprire il portellone e…andarsene per fare altro. Poco dopo, partire in retro e investire tutta la roba…” – della serie, anche le mamme contribuiscono allo  ‪#‎stiledivitagipsy‬!


“Fare benzina ad un distributore dei più strambi. Capire finalmente dov’è il numero della colonnina, fare banzina pensando ai materiali da ritirare in tipografia, ma anche al romanzo, ma anche a quel libro…
‘Oh cacchio ho il portafogli in mano, lo appoggio sulla colonnina…ma aspetta, ci manca che me lo rubino, così faccio la solita figura da deficiente: lo appoggio sul tettuccio dell’auto’.
Partire. Col portafogli ancora sul tetto. E NON ritrovarlo”
‪#‎stiledivitagipsy‬ o anche: la malafede ti peggiora la vita, o anche: MASSIMO DUE cose per volta.


“Prepararsi bene per spostamento con bambina: mettere la navicella sul passeggino, legare la fascia di sicurezza, rimboccare le coperte, alzare la capottina, chiudere la zip della copertura…per poi girarsi e rendersi conto che la bimba è in braccio al padre a pochi passi da me…” – perché una bimba gipsy, un’adolescente gipsy, una donna gipsy, non potrà che essere una mamma del tutto ‪#‎stiledivitagipsy‬!


“Verso il vino che resta nel mio bicchiere in quello altrui…neanche un secondo e…
‘Ma stai COSI’ male?’ ”
#‎stiledivitagipsy‬ e pregiudizi alcoolici…


” ‘E’ inutile che ti prendi il bicchierino mini se poi c’hai la bottiglia di vino da 4 litri!’ ”

#‎stiledivitagipsy‬ e pregiudizi alcoolici 2, il ritorno
r

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...