Tutta la curiosità che ho da dare

Ma esattamente, chi ve l’ha detto che “tutto l’amore che ho” lo dovete proprio dare?
Tenerne un po’ per voi / non solo per una persona / non solo fine a sé stesso?
E parallelamente investire un po’ anche in “tutte le considerazioni che ho”, “Tutta la curiosità che ho” [non per forza da dare]?

Non è cinismo o moralismo o anti-romanticismo, anzi; è che comincio ad avere paura di avere intorno esseri umani che sembrano legittimarsi solo per ciò che provano – ma anzi, magari fosse quel che provano: si riconoscono e costruiscono solo nell’atto puro e supremo di mettere questo qualcosa fuori, che importa ciò che è / se qualcuno l’ha chiesto / se è “sufficientemente vero” / se serve…Basta che sia “sentimento”, spesso soprattutto “amore”, cacciato addosso ad un unico altro essere umano investito dell’onere e onore, quindi, di mantenere puro e supremo questo atto, quasi fosse la ragion d’essere unica di una persona.

Magari è solo una sensazione, ma a me sembra che non possiamo uscire da nessuno dei problemi che abbiamo oggi, in ogni campo, proprio per eccesso di sentimenti, un eccesso patologico, falsificante, instupidente, che impedisce di imbastire ragionamenti minimamente rigosori.
Sono “cattivi sentimenti” non per morale – ognuno è libero di provare quello che vuole, odio e basse invidie comprese, se non lo trasforma in altro da ciò che è: emozioni, segni, metafore per altro.

Capire le cose, scoprirle e anche accettarle nella diversità, a volte immodificabile, non mi sembra un’aspirazione da filosofi, ma l’unica che ci rende qualcosa di più che ridicoli burattini che nascono, si credono, e muoiono.
E i sentimenti, sì, sono preziosi, se oltre che palcoscenico e scuola di esperienza, di conoscenza, di messa alla prova, di divertimento e tutto quello che di bellissimo e profondo ci fanno sperimentare, diventano lanterne e bussole e fertilizzante (ok, pessima metafora, ma non ne trovo altre…) per capirci, capire gli altri, e le cose.

Sono pazza io? Sono pessimista? Ditemi voi, perché credo di essere una persona estremamente “sentimentale”, e insieme anche molto razionale – e non capisco, non capisco proprio come possano reggersi, a cosa aspirino, dove vadano le vite degli altri, della maggioranza degli altri.
Me ne fregherei, sì, se non fosse che sono patologicamente curiosa e ansiosa di capire; e, anche, c’è quel dettaglio – mica posso dire “scavatevi la fossa sotto i vostri buoni/cattivi sentimenti”, perché la fossa la scavate pure a me.


[voglio solo ribadire, perché è un punto delicato, che non sono affatto “contro” i sentimenti, tantomeno in attitudine wonder woman contro le fragilità emotive: persino le sensazioni più vergognose, ritorte su di sé, incerte, destabilizzanti, arbitrarie sono “positive”, se le accettiamo, viviamo e poi le leggiamo e usiamo.
Quello che intendo, che come detto mi lascia perplessa e mi spaventa, è diverso, è l’opposto che rispettare i propri sentimenti: è usarli come alibi per non mettersi in discussione in quell’inevitabile processo trasformativo che è la vita, che sono i rapporti; è usarli come scudo per non vedersi né vedere – ad esempio, che il mondo, più che bello / brutto, è terribilmente complesso e incerto.
I sentimenti contano, eccome, ma bisogna avere il coraggio di vederli davvero, bisogna essere “all’altezza” / o “alla bassezza” dei propri sentimenti…che a volte equivale ad ammetterne la non nobiltà, o la vaghezza, o la natura poco patinata. E poi, farne qualcosa: tenerseli per sé e rifletterci, condividerli, unirli ai ragionamenti per fare di sé persone degne. Degne non degli altri, non della società, ma di sé – coraggiose per camminare in un processo di scoperta su due gambe, l’essere ciò che siamo, davvero, e l’essere ciò che potremmo/vorremmo essere, per noi e in relazione agli altri].
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...