Schiavi piccoli piccoli contro “il fancazzismo di chi sciopera”

Oggi, con pratiche e norme di violenza classista sempre più folli, lo sciopero è troppo poco, un solletico al culo dei padroni.

Eppure c’è chi se la prende per i disagi di oggi / o forse, è principalmente per la complicità di questi schiavi piccoli piccoli che siamo a ‘sto punto.

Perché per questi Einstein dell’analisi politico-economica,  il grande problema di oggi è la gente che sciopera un giorno, un misero pidocchioso giorno nella loro serie di giorni di schifolavoro, non chi crea e sguazza in una situazione economico-sociale da anni ’30. 

Eh no, perché in effetti a loro piace proprio così: servi, dei servi, dei servi, dei servi.

E quelli che scioperano, cioè più di un milione e mezzo di persone, son tutti fancazzisti, decretano i Mohamed Alì del mercato di oggi – loro invece lavorano, faticano, creano, producono.

E quelli invece scioperano in tutta libertà, pensa te! Scioperano senza sentirsi in colpa, sciagurati! Stay hungry, eh, più che foolish!

Ma ciò che veramente tocca questi limpidi campioni del capitalismo è che lo sciopero, grazieadio, blocca ancora il flusso del profitto – eppure loro son così schiavi nella testa da pensare che il problema è che non si lasci lavorare loro, piccole formichine laboriose, tutte intente a migliorare, ottimizzare…Non per il padrone cattivo, no!, ma per se stesse e per cose tanto tante buone: la famigliola, i figioletti, il cagnolino.

Chissà che passa per la testa di questi fuoriclasse dell’immedesimazione, purosangue della cecità sociale…

Penseranno che la disoccupazione più alta della storia d’Italia (sì, peggio del ’29) c’è perché i giovani sono rammolliti, i più rammolliti di sempre! Son cresciuti a latte e privilegi, si sa…

E gli stranieri, ha!, si lamentano…ma che vogliono?, diritti e doveri!, diritti e doveri! – loro hanno il dovere di pagare contributi in vece dei datori, aspettando anni, per un permesso che non arriverà: e così, così appunto i datori avranno il diritto di farli lavorare in nero per 2€ all’ora!

E gli operai, che cazzo vogliono pure loro? ‘Sti sfaticati! Che non ci sono più gli operai di una volta [morti d’amianto, profitto altrui e depressione, ma lascio parlare la primadonna dei giovanidinamicicausativi]! Lo vedono che in Cina si lavora per molto meno! Vogliono le pause, ‘sti privilegiati – perché in fondo fare lo stesso movimento 25.000 volte al giorno è facile, no? Eh, per un lavoro migliore avreste dovuto studiare, darvi da fare, muovere il culo. Come noi. Ma non ci arrivate, eh?, si vede che siete di un’altra pasta da noi, noi che dirigiamo, che muoviamo, che abbiamo creatività, spirito d’iniziativa. Altra pasta. Quasi altra razza, sì.

Allora, altro che sciopero. Altro che bloccarvi la macchina: incendiarla, bisogna. Incendiare tutto, perché messa così di ‘sta società non si salva niente. E il culo a voi brucia per un solo motivo: per la paura. Siete voi che avete paura di perdere tutto, quando vedete gente che non ha più niente da perdere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...