Il “J’accuse” di Gaye: verso la vetta

Leggendo e facendo ricerche per un’idea che mi ronza in testa da un po’, mi sono imbattuta nel testo di Cheik Tidiane Gaye, “Prendi quello che vuoi, ma lasciami la mia pelle nera”. Continua a leggere

Annunci